Punta Sfinge – spigolo Nord

La Punta Sfinge è stata così nominata perché un tratto dello spigolo nord-est, visto da una certa angolazione e specialmente con determinati giochi di luce ed ombra, ricorda il profilo del volto di una sfinge egizia.

É la cima più gettonata della Valle dell’Oro.

  • PUNTO DI APPOGGIO

    Rifugio Ponti (2559 m) in Valle di Predarossa raggiungibile in 1,30 h da Predarossa.

  • DISLIVELLO

    639 m da Predarossa al Rifugio Ponti (da 1920 a 2559)
    1119 m dal Rifugio Ponti (da 2559 a 3678 m)

  • TEMPI

    3,30/4 h

  • DIFFICOLTA’

    salita senza particolari difficoltà (PD+), il ghiacciaio di Predarossa non offre particolari ostacoli e la cresta varia a seconda dell’innevamento, salita su neve e poche rocce ad inizio stagione, su rocce facili e misto a stagione inoltrata.

  • ATTREZZATURA

    corda, qualche moschettone, cordini e fettucce

  • DISCESA

    per la via di salita

L’attacco si trova su un terrazzo alla base di una placca (Chiodi)

  1. dal terrazzo erboso si supera sulla destra una placca bianca e per rocce a lama si entra in un diedro a sinistra della spigolo fino ad un chiodo (40 m)
  2. dritti per 3 metri , si sale su un gradino a destra si entra nel diedro successivo fino ad un intaglio sullo spigolo (IV, 20 m)
  3. diritti lungo lo spigolo (IV+, 2 chiodi) fino al terrazzo sotto il muso della sfinge dove si trovano due chiodi di sosta (45 m)
  4. obliquare a sinistra per placche fino ad una lastra di granito appoggiata, risalire la placca successiva con scarsi appigli (IV+, 3 chiodi) fino ad uscire a sinistra (35 m)
  5. continuare a sinistra su placche (III, 45 m sosta su chiodi)
  6. diritto fino ad un ampio terrazzo sullo spigolo (III, sosta con fettucce e frends)
  7. facilmente lungo lo spigolo fino in vetta

Photogallery